HOME PAGE tassi di interesse aggiungi iaconet.com ai tuoi preferiti

imposta iaconet.com come pagina iniziale
 iaconet.com|  mappa del sito| segnala il sito| consulenza legale| legge & diritto| glossario finanza|    
tassi di interesse
  indice lezioni
  introduzione
 struttura e scadenza
  teorie: tradizionale
  ... premio e rischio
  ... segmentazione
  prime verifiche
  diff. breve e lungo
  mercati azionari
  frofitti & società
  mercati alternativi
  debito & azioni
  cambio tasso sconto
  verif. econometriche
  applicazioni pratiche
  mercati USA 76 / 92




Relazioni e differenze tra tassi a breve e tassi a lungo termine


Lo scarto tra tassi d'interesse rispetto alle diverse scadenze descritto dalla curva dei rendimenti rappresenta un continuum dal breve al lungo termine;
tuttavia va fatta una fondamentale distinzione tra i fattori principali che determinano il livello ed i cambiamenti nei tassi ai due estremi della scala temporale.
I tassi a brevissimo termine sono solitamente dominati dalle operazioni effettuate nel mercato monetario dalla banca centrale, generalmente per obiettivi di politica monetaria.
I tassi a lungo termine sono al contrario prevalentemente influenzati da forze di mercato, quali il governo nel soddisfacimento del fabbisogno finanziario pubblico, la domanda di fondi a lungo termine del settore privato, e le aspettative sul futuro andamento del tasso d'inflazione.
Tuttavia la forte connessione tra i tassi d'interesse a diversa scadenza implicita nella curva dei rendimenti è evidente anche dal punto di vista empirico, dato che un forte cambiamento dei tassi a breve (indotto ad esempio dall'azione della banca centrale) si riflette generalmente in un cambiamento di minore entità, nella stessa direzione, dei tassi a lungo termine.
Perciò la variazione del costo del denaro nel mercato monetario a brevissimo termine si trasmette velocemente sull'intera scala temporale delle scadenze fino al mercato dei titoli di Stato di lunghissimo termine.
Questo processo di trasmissione non richiede naturalmente che i possessori di attività finanziarie a breve termine si spostino verso impieghi che stanno all'altro estremo della scala temporale;
sono certamente mercati separati, nei quali l'approccio all'investimento è diverso.
Piuttosto è probabile che si verifichi una successione di piccoli spostamenti nell'ambito delle diverse scadenze, sufficiente comunque perché abbia luogo la trasmissione dell'impulso (ripple effect).
Nonostante quello appena descritto sia il modello generale, si possono verificare delle situazioni in cui la variazione dei tassi d'interesse a breve si ripercuote su un cambiamento di segno opposto dei tassi a lungo.
Questo caso si verifica frequentemente quando il cambiamento nei tassi a breve genera delle diverse aspettative riguardo all'inflazione.
Ad esempio, se l'aumento del costo del denaro per finanziamenti con scadenza ridotta viene percepito come una decisa misura antinflazionistica, il tasso a lunga scadenza potrebbe indebolirsi con una curva dei rendimenti più appiattita.



lezione precedente | lezione successiva


top torna ad inizio pagina

iaconet.com® è un marchio registrato Copyright . Tutti i diritti sono riservati.
Per info: e-mail  Leggi le nostre note legali & condizioni di utilizzo  Sede legale in caltanissetta ( Italy )