HOME PAGE analisi tecnica avanzata aggiungi iaconet.com ai tuoi preferiti

imposta iaconet.com come pagina iniziale

Cerca nel sito nel web
 Iaconet.com |  assicurazioni | mutui online | prestiti online | covered warrant | glossario finanza |    



analisi tecnica di basetecnica di base
  Indice corsi & lezioni
  Home tecnica avanzata
  grafici e figure
  le tendenze in analisi
  i grafici in analisi
  trend e congestione
  la tendenza avanzata
  la congestione avanzata
  gli indicatori in analisi
  indicatori di tendenza
  utilizzo degli indicatori
  la forza relativa
  lettura forza relativa
  coefficienti alfa & beta
  calcolo coefficente beta
  calcola coeffic. beta 2
  calcolo coefficiente alfa

Il calcolo del coefficiente alfa come variazione indipendente dal mercato on line



Il coefficiente alfa : mentre il calcolo del coefficiente beta misura l'attitudine di un titolo a variare in funzione del mercato (rischio sistematico), il calcolo del coefficiente alfa esprime l'attitudine di un titolo a variare indipendentemente dal mercato (rischio specifico). Ad un alfa positivo, quindi, corrisponde la capacità di un titolo a generare autonomamente reddito in linea capitale mentre a un alfa negativo corrisponde la tendenza di un titolo a subire perdite indipendentemente dall'andamento di mercato.
In un sistema di assi cartesiani, il coefficiente alfa non è altro che l'intercetta sull'asse delle ordinate della retta di regressione il cui coefficiente angolare è il coefficiente beta. Traduciamo ora il concetto in sequenza matematica.

Sia l'equazione della retta Y = a + bX
Allora:
a = Y - bX

Riprendendo l'esempio precedente poniamo:

Y = media aritmetica dei rendimenti del titolo (0,2164)
X = media aritmetica dei rendimenti del mercato (0,2316)
b = coefficiente beta (1,23)
alfa = -0,068



Osservazioni finali: il corretto uso dei coefficienti citati permette di orientare le proprie scelte in funzione delle caratteristiche delle fasi di mercato che si ritiene siano in atto di volta in volta. Così, in caso di trend ascendente ci si orienterà su titoli con beta maggiore di uno e, a parità di beta, su titoli con alfa positivo.
Viceversa, nel caso si voglia rimanere sul mercato con atteggiamento difensivo in vista di possibili ripiegamenti, ci si potrà orientare su titoli a basso beta.
Se si vuole operare al ribasso (ad esempio con l'acquisto di opzioni put) si possono scegliere titoli ad alto beta (in previsione di mercato riflessivo) e alfa negativo.
Sono, queste, osservazioni del tutto esemplificative dal momento che è solo da una corretta combinazione dei coefficienti prescelti, unita a una appropriata analisi tecnica grafica e quantitativa (indicatori), che può scaturire una elevata probabilità di successo, cioè quelo di prevedere l'andamento futuro di un dato titolo.






Cerca nel sito nel web
iaconet.com® è un marchio registrato Copyright . Tutti i diritti sono riservati.
Per info: e-mail  Leggi le nostre note legali & condizioni di utilizzo  Sede legale in caltanissetta ( Italy )