HOME PAGE analisi tecnica avanzata aggiungi iaconet.com ai tuoi preferiti

imposta iaconet.com come pagina iniziale

Cerca nel sito nel web
 Iaconet.com |  assicurazioni | mutui online | prestiti online | covered warrant | glossario finanza |    



analisi tecnica di basetecnica di base
  Indice corsi & lezioni
  Home tecnica avanzata
  grafici e figure
  le tendenze in analisi
  i grafici in analisi
  trend e congestione
  la tendenza avanzata
  la congestione avanzata
  gli indicatori in analisi
  indicatori di tendenza
  utilizzo degli indicatori
  la forza relativa
  lettura forza relativa
  coefficienti alfa & beta
  calcolo coefficente beta
  calcola coeffic. beta 2
  calcolo coefficiente alfa

Analisi tecnica avanzata di borsa : congestione come movimento laterale del mercato



La congestione : durante i periodi di congestione il mercato si muove lateralmente, oscillando tra minimi e massimi. Anche in questo caso, naturalmente, non si può prescindere dal fattore tempo. Una congestione di breve periodo, inserita in un trend secondario, non assume alcuna rilevanza per chi opera sul trend primario così come in una congestione rilevabile su un movimento pluriennale si possono individuare dei movimenti ascendenti e discendenti di periodo minore che rappresentano delle vere e proprie tendenze. Comunque, una volta definito il periodo di osservazione, occorre attendere qualche tempo prima di verificare l'avvio di una fase di movimento laterale. A quel punto, a meno che non si decida di sfruttare le tendenze presenti nei movimenti oscillatori, si può anche optare per una operatività in controtendenza comprando sui minimi di ciascuna oscillazione e vendendo sui massimi, pronti a riparare all'errore non appena la quotazione dovesse perforare i livelli di supporto o di resistenza (breakout) segnalando la fine della congestione e l'avvio di una nuova fase di tendenza definita.
Non esistono tecniche affidabili per l'individuazione e lo sfruttamento delle fasi di congestione: in proposito sono stati ideati e costruiti indicatori di vario tipo che, più che risolvere il problema, il più delle volte determinano ulteriore incertezza.
La soluzione migliore è probabilmente quella dell'osservazione del grafico accompagnata dall'utilizzo di oscillatori che misurano situazioni di ipercomprato e ipervenduto in prossimità di massimi e minimi e di indicatori di velocità che misurano il rallentamento del movimento in prossimità dei punti di svolta.






Cerca nel sito nel web
iaconet.com® è un marchio registrato Copyright . Tutti i diritti sono riservati.
Per info: e-mail  Leggi le nostre note legali & condizioni di utilizzo  Sede legale in caltanissetta ( Italy )