HOME PAGE analisi tecnica avanzata aggiungi iaconet.com ai tuoi preferiti

imposta iaconet.com come pagina iniziale

Cerca nel sito nel web
 Iaconet.com |  assicurazioni | mutui online | prestiti online | covered warrant | glossario finanza |    



analisi tecnica di basetecnica di base
  Indice corsi & lezioni
  Home tecnica avanzata
  grafici e figure
  le tendenze in analisi
  i grafici in analisi
  trend e congestione
  la tendenza avanzata
  la congestione avanzata
  gli indicatori in analisi
  indicatori di tendenza
  utilizzo degli indicatori
  la forza relativa
  lettura forza relativa
  coefficienti alfa & beta
  calcolo coefficente beta
  calcola coeffic. beta 2
  calcolo coefficiente alfa

Analisi tecnica avanzata di borsa : utilizzo corretto degli indicatori con il
sistema meccanico di trading o la analisi soggettiva di grafici e tendenze



Utilizzo corretto degli indicatori : come utilizzare gli indicatori ? Sono forse da scartare gli indicatori esistenti e con essi tutti gli sforzi e la letteratura in materia ?
Assolutamente no ! Anche se la tentazione di fare piazza pulita di certe ciarlatanerie è forte. Se ne possono però identificare alcuni, in verità pochissimi, idonei a cogliere differenti aspetti della rilevazione, e utilizzare sempre e solo quelli.
Il loro utilizzo, peraltro, può assumere due forme :
a) utilizzo congiunto in un sistema meccanico di trading che porti all'assunzione o alla liquidazione di determinate posizioni al verificarsi di certe condizioni;
b) utilizzo in combinazione con analisi soggettiva dei grafici e delle tendenze al fine di lasciare alla discrezionalità dell'analista l'individuazione del momento più appropriato per un intervento sul mercato.
Dei sistemi meccanici di trading di cui alla lettera "a" parleremo al momento opportuno ed in una sezione specifica. Per adesso concentriamoci brevemente sulla lettera "b" e sugli aspetti sopra evidenziati. Di solito, ciascun indicatore prevede l'adozione di un'iniziativa al verificarsi di una determinata condizione: così è, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, quando un indicatore di momento ci indica la perforazione di una propria media mobile, per un Macd che cambia direzione o che perfora la linea dello zero, per un Rsi che perfora determinati livelli, etc.



La corretta operatività presuppone che, estratti certi segnali dall'analisi grafica, se ne cerchi conferma nell'indicatore più appropriato, tra quelli utilizzati, alla corrente fase di mercato. Solo quando analisi grafica e indicatore punteranno nella stessa direzione si darà concretezza ai segnali ricevuti.
Accade, purtroppo, che spesso una delle due componenti produca con ritardo eccessivo la conferma del segnale prodotto dall'altra e, allora, o si agisce d'istinto vanificando le proprie regole di comportamento o si agisce con ritardo perdendo così, salvo rari casi, la fase più rilevante di un movimento.
Il sistema migliore, per superare l'inconveniente, è quello di evitare di "inseguire" la concordanza dei segnali.
Se, infatti, si riesce a monitorare contemporaneamente più mercati o più titoli, si può invertire il processo logico andando ad operare solo ed esclusivamente su quelli che presentano una combinazione efficace trascurando, invece, quelli che non offrono completezza di segnalazione.
In tal modo, se il proprio sistema operativo è efficace, se ne valorizzano gli aspetti segnalatori riducendo o eliminando la deleteria fase psicologica di attesa che, spesso, porta ad anticipare i segnali incompiuti od anche a trascurare quei segnali che la propria discrezionalità porta a ritenere tardivi nella loro conferma reciproca.






Cerca nel sito nel web
iaconet.com® è un marchio registrato Copyright . Tutti i diritti sono riservati.
Per info: e-mail  Leggi le nostre note legali & condizioni di utilizzo  Sede legale in caltanissetta ( Italy )