HOME PAGE teoria di elliot aggiungi iaconet.com ai tuoi preferiti

imposta iaconet.com come pagina iniziale

Cerca nel sito nel web
 iaconet.com |  mappa del sito | mutui online | prestiti online | covered warrant | glossario finanza |    

teoria di elliotteoria di elliot
  indice corsi & lezioni
  home page elliot
  base della teoria
  sviluppo della teoria
  ciclo completo elliot
  input al ribasso
  tre regole di elliot
  tre principi di elliot
  estensione delle onde
  analisi onde di elliot
  impulso onde di elliot
  la prima onda
  la seconda onda
  la terza onda
  la quarta onda
  la quinta onda
  correzione onda A
  correzione onda B
  correzione onda C
  patterns correttivi
  correzione zig - zags
  correzione flats
  triangoli correttivi
  double / triple threes

Impulso delle onde - la onda n. 1 nella teoria di elliot



Con l'onda 1 inizia una nuova formazione impulsiva e si registra la fine di un movimento correttivo: rappresenta il punto dove il mercato si inverte.
Da qui prenderanno forma 5 onde impulsive.
Normalmente quest'onda viene scambiata dalla maggior parte degli operatori come una normale correzione al trend principale che la precede, anche se di solito ha dimensioni maggiori rispetto alle precedenti ondate correttive.
Può anche avere caratteristiche di dinamicità tali da insospettire un'eventuale inversione, ma lo stato d'animo della massa nel mercato è ancora troppo impregnato di pessimismo, affinché un tale sospetto possa prendere corpo e diffondersi ai più.



L'aspettativa diffusa, invece, rimane la ripresa del movimento che è appena precedente e c'è prudenza; anche le notizie ed i rumor's, gli avvenimenti esterni al mercato sostengono tali ipotesi.
Lo sviluppo di onda 2, inoltre, tenderà a confermare e a rafforzare le aspettative ribassiste nella massa degli operatori, e, solo la mancata violazione dei minimi da cui ha trovato origine l'onda 1, indurrà i più accorti a sviluppare velocemente nuovi ipotetici scenari.
L'onda 1, essendo impulsiva, deve essere formata al suo interno da 5 onde, mai di 3 (vedi fig. sottostante).
Può essere che la dinamicità e la velocità con la quale si è formata, abbia impedito che si disegnassero in modo evidente le 5 onde di cui si compone: in questo caso è consigliabile di aspettare la conferma di onda 2, che non violerà il minimo di onda 1, riducendo il più possibile le incertezze e i rischi operativi.

onda nr. 1 in elliot


lezione precedente | lezione successiva

iaconet.com® è un marchio registrato Copyright . Tutti i diritti sono riservati.
Per info: e-mail  Leggi le nostre note legali & condizioni di utilizzo  Sede legale in caltanissetta ( Italy )