HOME PAGE teoria di elliot aggiungi iaconet.com ai tuoi preferiti

imposta iaconet.com come pagina iniziale

Cerca nel sito nel web
iaconet.com | mappa del sito | mutui online | finanziamenti | covered warrant | glossario finanza |    

teoria di elliotteoria di elliot
  indice corsi & lezioni
  home page elliot
  base della teoria
  sviluppo della teoria
  ciclo completo elliot
  input al ribasso
  tre regole di elliot
  tre principi di elliot
  estensione delle onde
  analisi onde di elliot
  impulso onde di elliot
  la prima onda
  la seconda onda
  la terza onda
  la quarta onda
  la quinta onda
  correzione onda A
  correzione onda B
  correzione onda C
  patterns correttivi
  correzione zig - zags
  correzione flats
  triangoli correttivi
  double / triple threes

Le tre regole fondamentali nella teoria di elliot



Le regole di cui diremo riguardano lo sviluppo delle onde all'interno di un movimento IMPULSIVO e non hanno attinenza alcuna rispetto allo sviluppo di onde correttive tipo ABC che, viceversa, non sono soggette a regole che ne limitino tassativamente l'ampiezza, i rapporti tra le onde o la direzione durante il loro movimento.
Si vedrà più avanti che una correzione potrà "addirittura" varcare temporaneamente i massimi che sta correggendo ( B in overlap ) o che l'onda A potrà essere sproporzionata, sia nel tempo che nello spazio, rispetto alla C. Lo sviluppo dell'impulso prevede che non possano mai essere infrante le seguenti 3 semplici regole:


1) L'onda 2 non può MAI correggere l'onda 1 oltre l'origine della stessa. Quando si pensa di aver individuato l'onda 1 di un movimento, una prima conferma può avviene dal rispetto di questa regola da parte dei prezzi: l'onda 2 corregge l'onda 1 in misura variabile senza violarne l'origine e poi ne supera il massimo (vedi fig. sottostante).

esempio prima regola



2) L'onda 3 non può MAI essere la più corta del movimento a cinque onde. Nel caso l'onda 1 si rivelasse essere più lunga dell'onda 3, ci si deve aspettare un'onda 5 più corta dell'onda 3. Normalmente, però, l'onda 3 è sempre la più impetuosa ed estesa delle onde impulsive (vedi figura sottostante).
esempio seconda regola


3) L'onda 4 non può MAI entrare nel territorio della 1. Nel caso avvenisse lo sconfinamento, dobbiamo considerare anche l'ipotesi che potremmo trovarci in un'onda 3 in estensione (cfr. figure sottostanti).
esempio terza regola



lezione precedente | lezione successiva

iaconet.com® è un marchio registrato Copyright . Tutti i diritti sono riservati.
Per info: e-mail Leggi le nostre note legali & condizioni di utilizzo Sede legale in caltanissetta ( Italy )